Tanzania

Gita di un giorno a Marangu

on
26. Marzo 2018

Oggi abbiamo avuto un vero e proprio programma completo! Dopo la colazione la nostra Guida é venuto a prenderci e siamo direttamente andati al Kilimanjaro Nationalpark a Marangu. Lì abbiamo imparato, per esempio, che lo svizzero Karl Egloff 2014 ha battuto il record scalando il Kilimangiaro. Un normale tour dura 5-9 giorni e Karl Egloff lo ha appena fatto in 6 ore e 42 minuti e poi di nuovo giù! Bene, ok, siamo arrivati ​​al punto di partenza, dopo tutto.

A circa 10 minuti in auto ce il Ndoro Waterfall. Dopo aver parcheggiato la nostra auto, abbiamo dovuto camminare per circa 10 minuti alla reception. Il costo d’ingresso per la cascata era di 10.000 TZS (circa 3,60 €) a persona.

D’ora in poi, è andato giù un po ‘ripido e durante la stagione delle piogge, a volte è stato davvero scivoloso. Ma è stato davvero bello passeggiare nel bosco. Dopo circa 30 minuti sei già alla cascata. Non abbiamo mai visto una cascata così bella e grande! E ‘stato fantastico!

Purtroppo non abbiamo potuto nuotare nell’acqua, perché oggi la corrente era troppo forte. Ecco perché abbiamo appena camminato attraverso l’acqua e ci siamo goduti la vista da un masso gigantesco.

Siamo stati fortunati ad essere stati gli unici a fare la cascata, perché quando stavamo tornando verso l’ingresso, 2 gruppi più grandi ci sono venuti incontro.


Il Video del Ndoro Waterfall


Dopo la cascata siamo andati alle Chagga Caves. Le grotte furono costruite dai Chagga per proteggersi dai Masai, perché i Masai arrivarono nella stagione secca per rubare cibo, bestiame, acqua e poi donne. Ma nel tunnel non avevano alcuna possibilità. L’immagine mostra un luogo dove stavano le guardie dei Chagga. I Chagga sapevano esattamente dove si trovava questo posto e una volta che hanno risposto correttamente alle domande delle guardie, fu loro permesso di andare oltre. Queste erano domande che solo il Chagga poteva sapere, ad esempio come il bisnonno e la bisnonna si conoscevano. Se un umano non si fermava, le guardie capirono all’istante che non poteva essere chagga. I Maasai non sono mai usciti vivi dalla grotta.

Dopo aver guardato la grotta e le capanne dei Chagga, visitammo ancora la piccola piantagione di caffè. Le persone l’hanno dimostrato così bello, perché volevi davvero unirti!

Per prima cosa, abbiamo visto i chicchi di caffè sul cespuglio. E no Michele, non hanno ancora l’odore di niente.

Quindi i chicchi di caffé secchi sono stati rotti in modo che la pelle possa essere risolta.

Poi i chicchi vengono tostati e lentamente si apre l’odore del caffè.

Dopo la tostatura, i chicchi di caffè nero vengono macinati in polvere. Per tutto il tempo sono state cantate canzoni africane.

Dopo che la polvere è pronta, viene versata nell’acqua calda e il caffè viene bollito. Non vedevamo l’ora di provare il caffè! Anche io, che a me non piace il caffè, volevo davvero provarlo!

Ora ci siamo seduti al tavolo e ci siamo goduti il ​​caffè, nella cui produzione abbiamo aiutato tutti un po ‘! Devo dire che il caffè era davvero delizioso!

E ‘stato davvero divertente, grazie alla squadra!

TAGS

LEAVE A COMMENT

Leegio-traveltime
Deutschland